Bitcoin hashrate ATH: Vecchie macchine ora redditizie nel prezzo Bitcoin

Molte persone hanno previsto che il recente dimezzamento dei Bitcoin avrebbe portato ad un calo dell’hashish minerario Bitcoin. Tuttavia, queste previsioni sembrano molto lontane dall’accadere, dato che l’hashish di Bitcoin ha continuato a raggiungere nuovi massimi. Ciò evidenzia in qualche modo che l’industria sta diventando ancora più forte.

L’hascrate bitcoin ha raggiunto nuovi massimi

Il 28 luglio la rete Immediate Edge ha raggiunto una nuova altezza di 124,99 milioni di terahash al secondo (TH/s), secondo Blockchain.com. Il crescente hashrate Bitcoin segnala che i minatori si stanno attivando più di quanto non fossero prima del dimezzamento. In particolare, l’hashrate è sceso a 90 milioni di TH/s, pochi giorni dopo il dimezzamento, che ha tagliato i premi di blocco a 6,25 BTC.

Tuttavia, la rete ha preso una piega migliore dopo quel calo, in quanto i rapporti hanno sostenuto che i minatori stavano dispiegando macchine minerarie avanzate. Più tardi, nel mese di luglio, l’hashrate Bitcoin è saltato a un nuovo massimo, sfatando la spirale di morte dei minatori FUD. Come riportato da Cryptopolitan, l’hashrate ha raggiunto circa 125 milioni di TH/s.

Cosa c’è dietro il crescente hascrate

In particolare, i minatori hanno aumentato la loro capacità con le nuove macchine da miniera introdotte di recente, come la serie Antminer S e altre ancora, che sono dotate di funzionalità avanzate e di un’elevata potenza di hashish. Mentre questo potrebbe essere visto come un fattore che contribuisce all’aumento dell’hashish Bitcoin, il vice presidente di Poolin, Alejandro De La Torre, ha menzionato che c’è stata una diminuzione della regolazione della difficoltà.

La difficoltà è ora inferiore alle ultime due settimane da 17,35T a 16,85T, e il prezzo è molto più alto, quindi aspettatevi un forte hashish per le prossime due settimane, tutte dipendenti dal prezzo alla fine della giornata.

Detto questo, Torre ha aggiunto che le vecchie macchine da miniera sono tornate ad essere redditizie, in seguito all’aumento del prezzo della criptovaluta.